Sostegno psicologico del bambino

La malattia grave o terminale infantile, che come una ventata improvvisa, cambia la vita di tutta una famiglia, può giovarsi di un percorso di sostegno psicologico, in cui il bambino possa esprimere i suoi vissuti, i suoi sentimenti e i suoi stati d’animo spesso inespressi, ad un adulto capace di accoglierli e comprenderli. Tale spazio può offrire infatti un tempo per pensare, elaborare la sofferenza e trovare le risorse necessarie alla vita, che l’esperienza della malattia può sollecitare e attivare.

Il lavoro con i bambini può svilupparsi grazie ad un’intensa relazione che dia contenimento e permetta di rappresentare con giochi e disegni il marasma di emozioni in campo.

Il percorso prevede incontri individuali della durata massima di un anno, a cadenza settimanale.